0

RISULTATI: ZERO!!

Un cimitero di autovetture abbandonate, ben quattro: è quello che si presenta nel parcheggio nelle immediate vicinanze della caserma dei Carabinieri, sulla Via Aurelia, due prive di targa, una sulla massicciata e l’ultima con i finestrini aperti o rotti, con tagliandi assicurativi scaduti o assenti del tutto. Certo non in un luogo nascosto ma ben visibile ai più, eppure, sembra che nessuno se ne sia accorto.

Un posteggio in cui l’unico cambiamento avvenuto nel corso degli anni (da quando denunciamo quest’abbandono) è la crescita incessante e rigogliosa della vegetazione (che muta da estiva a invernale) che si è impossessata di due automobili.

Altra nota “colorata”, sono le promesse di sgombero da parte dell’Amministrazione e le dichiarazioni, non veritiere, rilasciate alle testate locali sin dalla prima denuncia: “le autovetture sono state controllate e i tagliandi assicurativi sono ancora validi”, peccato che erano scaduti da mesi e che uno dei mezzi è evidentemente “parcheggiato” sulla scarpata. Non contenti, poco dopo rincaravano la dose, promettendo che da qui a giorni i veicoli saranno rimossi”.

Le vetture sono ancora lì, sono trascorsi due anni dalla prima denuncia e nulla è cambiato, di parole ne sono state sprecate tante, ma di fatti se ne sono visti pochi. Così come per altre denunce di auto abbandonate sul territorio.

La Polizia Municipale e il Vice Sindaco RAVECCA, con delega alla Polizia Municipale e Politiche per la sicurezza, hanno bisogno di un “tour” per trovare il cimitero di auto?

Le forze politiche che, riprendendo la nostra denuncia, avevano presentato a loro volta una segnalazione (con tanto di protocollo), cosa hanno fatto di concreto oltre alla denuncia? Si sono accertate che le auto siano state rimosse? Oltre a farsi i selfie in occasione di avvenimenti, più o meno importanti, solo perché sono “positivi” per la loro immagine pubblica, perché non occupano il loro tempo per girare sul territorio e verificare che quanto dichiarano corrisponda a verità e non sia semplicemente frutto di “notizie riportate”?

Il Sindaco, cui rivolgevamo l’appello nella denuncia del 21 settembre 2014 (Un anno è trascorso: zero risultati!) affinché fosse fatta la pulizia di queste auto vintage nel parcheggio, ha forse interrotto il canale della comunicazione con i cittadini?

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *